RHplus, è un duo di artisti eclettici:

l’architetta e pittrice Judith Holstein e lo scultore Gianni Rodenhaeuser.

RHplus ha la sua sede a Bissone, Canton Ticino, Svizzera e

opera a livello nazionale e transfrontaliero (Regio Insubrica).

Il nostro obiettivo è rivolto ad un arte figurativa che susciti emozioni e sentimenti,

un’arte che generi,nella sua concretezza, la riflessione e la conoscenza,

completandone il paradigma con l’integrazione delle naturali dimensioni simboliche.

Creare, in noi sta per progettare, costruire, dare forma, esprimere,

originare, sviluppare, stabilire, concepire, iniziare,

fare, inventare, produrre, sorprendere,

causare, muovere,escogitare,

sorridere...

Arte, la nostra, volutamente inclusiva, attenta all’ambiente quanto alla sua connettività sociale.

RHplus, il nostro segno comunica: 

R      =     Recycling, Reuse

H      =     Hallmark and Hi-tech

plus  =     Polyvalent , Possibility

Gianni Rodenhäuser

Nato in Svizzera - Zurigo nel 1949. Vi trascorrerà la prima infanzia per  poi trasferirsi con la famiglia  in Italia,

prima a Milano ed  in seguito a Roma.

Tornerà nuovamente a Zurigo nel 1968, vivendo le trasformazioni culturali e sociali

di quel periodo effervescente.


 Il viaggio, come metafora della vita continua  e lo porterà a scoprire  altri paesi, dai Balcani all’India, ed in essi le relative tradizioni, le espressioni artistiche, cultuali e folkloriche. Trascorsi due anni, raggiungerà la famiglia in Svizzera, per risiedere definitivamente in Ticino.


Di formazione e professione fisioterapista, dotato di un  carattere  eclettico e indagatore, approfondirà le conoscenze in campo tecnico - scientifico sviluppando  e arricchendo la sua espressione artistica.  

I primi lavori risalgono al 1967. E’ di quell’anno  la sua prima scultura, una figura femminile in palissandro viola, realizzata per suo padre, non vedente  a seguito di un incidente sul lavoro occorsogli anni prima.


Dopo un periodo dedicato alla pittura ad olio, prendendo ispirazione principalmente dalle opere di Salvador Dalì, Gustave Moreaux, e Gustave Doré, maturerà il suo talento e la passione nelle arti plastiche.


Lo studio professionale dell’anatomia umana unito all’esplorazione ed uso dei più svariati materiali, darà forma e vita ad opere talora integrate da elementi naturali quali il fuoco, l’acqua, l’oro ed i pigmenti.

 

La creatività lo accompagnerà  nel sapiente utilizzo dell’odierna tecnologia digitale dove trova spazio per liberare la propria fantasia per dare vita a progetti altrimenti di difficile, se non impossibile realizzazione.

Exhibitions

2019 Orangerie im Englischen Garten München - D

2019 in diretta televisiva  su Teleticino programma Tg talk " Artigiani e Artisti" 

2019 in  diretta radiofonica dalle 21 alle 23 sulla rete RSI "La manualità al tempo della rarefazione"

2018 "Giornate Europee dei Mestieri d'Arte 2018 "Lugano -CH

2018: ART Karlsruhe -  D

2017: " Five Gallery " Lugano - CH ( giornata porte aperte delle gallerie di Lugano)

2017:  "Galleria Arteincorso" Chiasso -CH 

2015:  “ OpenArt 2015” Roveredo –CH

2014: MEARTE- Mendrisio

2014:“ OpenArt 2014” Roveredo –CH

2013:“ OpenArt 2013” Roveredo –CH

2012: MEARTE- Mendrisio

2012:  “ OpenArt 2012” Roveredo –CH

2011: “ OpenArt 2011” Roveredo –CH

2010: MEARTE- Mendrisio

2010: “ OpenArt 2010” Roveredo –CH

2009: „la bicicletta“Fondazione Rotary Club Mendrisiotto– Mendrisio -CH

2009“ OpenArt 2009” Roveredo –CH

2008: MEARTE- Mendrisio

2008: “ OpenArt 2008” Roveredo –CH

2007:“ OpenArt 2007” Roveredo –CH

2006: “ OpenArt 2006” Roveredo –CH

2005: “ OpenArt 2005” Roveredo –CH

2000: " fuoco" UBS- Lugano -CH

1996: " Gallery Schönberg- Zürich -CH

Judith Holstein

Nata in Svizzera- Lugano nel 1979 di origine Tedesca, cresciuta in riva al lago di Como – Italia. Vive da dieci anni in Ticino.

Consegue il diploma artistico  presso il liceo artistico G.Terragni a Como nel 1998. Prosegue gli studi accademici presso l’università della Svizzera Italiana di Architettura di Mendrisio, laureandosi nel 2004.

 

Dopo diverse collaborazioni tra Milano, Lugano e Locarno nel 2007 apre il proprio studio di architettura con sede a Bissone.

 

1993 realizza il suo primo quadro di ritorno da un viaggio nel continente africano.

Totalmente affascinata da questa esperienza, inizia a dipingere le  fisionomie, vesti, ornamenti e tatuaggi dei nativi. Le tele si arricchisono di studi di piedi e mani.

Nel 2013 avviene un cambiamento radicale.  Non più la tecnica ma la scelta tematica sarà in primo piano.

La ricerca  si focalizza sull’ emozione.  Sentimento espresso e ricercato sopratutto negli occhi.

A partire dal 2015  ispirandosi alla POP ART di Roy Lichtenstein, le opere evolvono  e si arricchiscono  visibilmente con l’aggiunta della sensualità e ironia.

 

Il cammino artistico di J.H non si ferma qui, lasciamoci sorprendere

Exhibitions

2019 " Mostra benefica " The Dreamers Association" Locarno -CH

2018 "Città del Gusto 2018 " Lugano -CH 

2018 "Giornate Europee dei Mestieri d'Arte 2018 "Lugano -CH

2018 "Centro Medico " Chiasso -CH 

2017:  "Galleria Arteincorso" Chiasso -CH 

2016:  “ OpenArt 2016” Roveredo –CH

2012:  “Atelier Hair Stylist”   Cernobbio – I

2011: “ orientamenti figurativi” Galleria Sartori– Mantova – I

2011: “ miniquadro e della miniscultura 2011” Galleria Alba- Ferrara –I

2010/11: “Premio Arte X 2010” Hotel Vedute - Fucecchio - FI-I

2010: “ €$£?”galleria Jelmoni Studio Gallery - Piacenza –I

2009: „la bicicletta“Fondazione Rotary Club Mendrisiotto– Mendrisio -CH

2009:mostra collettiva ,“Visonen“ 10. KunstKreuz - Berlino-D

2008:Kunstausstellung Saint Nom-la Bretèche -Parigi-F

2008: “ die Freiheit, die ich meine” 9 Kunstkreuz -Berlino-D

2007: "Bertuzzi architettura d'interni - Tessuti "Milano –I

2007: “Ricerca vini”- Milano-I

2007:"Circolo culturale Bertolt Brecht "- Milano-I

2006: “ 4 giovani artisti”Fondazione Gianni e Roberto Radice- Milano-I

2006: “nuove Proposte” associazione culturale Renzo Cortina - Milano- I

2005: " DB Living " Milano –I

2005: bar Mövempick -Chiasso- CH

2004: " Galleria L'Estense Arte " Cernobbio –I

2003:  palazzo municipale del comune di Cernobbio- CO- I

© 2017 by RH+ Bissone -Svizzera